Un nuovo modo di vedere il mondo e di riorganizzare la vita di ogni giorno

da | Set 20, 2018

[…continua dall’Articolo Precedente]

5. Un nuovo modo di vivere il Computer: iMac

Nel 1998 la Apple introduce nel mercato iMac: il primo computer compatto che aveva tutto il necessario integrato all’interno dello schermo e che, per la prima volta, soddisfaceva alcuni canoni di estetica dimenticati da Microsoft e IBM in anni di “noiosi” computer beige e neri.
I vantaggi di iMac sono vari e innovativi e sono:

  • Il Monitor è un unico elemento che integra CPU e drive
  • Vengono eliminati alcuni elementi come la porta seriale e il floppy disk
  • Viene inserito in dotazione il sistema USB
  • Il design è nuovo, arrotondato e colorato, piacevole alla vista
  • Il manuale di istruzioni è entrato nel Guiness dei Primati come manuale più corto
  • Viene sviluppata l’interfaccia grafica per facilitare l’esperienza utente
  • Viene dato il mouse in dotazione
  • Il sistema audio è integratonell’hardware (altoparlante compreso)
  • Il sistema integrato rende il computer compatto con minori esigenze di spazio
  • Nel 2000 viene inserito un software (Final Cut Pro) per il montaggio di filmati
  • Successivamente innumerevoli “App” vengono create per soddifare ogni tipo di applicazione professionale e/o legata alla vita quotidiana.

Questo è ciò che si dice sviluppare un prodotto per risolvere problemi quotidiani e semplificare la vita agli utenti.
Quando pensate a ciò che fate con la vostra azienda e ai vostri prodotti, focalizzatevi su come essi possano risolvere e semplificare la vita delle persone. Questo non solo per quanto riguarda l’aspetto lavorativo ma anche l’aspetto ludico, l’aspetto che riguarda l’organizzazione familiare, ad esempio. Di quanti più aspetti si prenderà cura il vostro prodotto, quanto più a fondo penetrerete nella vita delle persone e diverrete indispensabili.

6. Un nuovo modo di vivere il cinema:
Steve Jobs, Pixar e Disney

Altro step importante nella vita di Steve Jobs e Apple è il rapporto di collaborazione che nasce con George Lucas,  dopo la sua fuoriuscita da Apple nel 1984 che lo porta ad investire milioni di dollari nella Lucasfilm e nel nuovo progetto di Lucas ovvero Pixar, nata nel 1986. Lucas cercava investitori per creare una società che sviluppasse software di animazione. E chi meglio di Jobs poteva farsi carico di questo?

Ma anche con Pixar fino al 1993 il percorso è stato segnato principalmente da fallimenti.

Come per Apple, Steve Jobs continua a credere e ad investire nella sua idea e grazie alla sua tenacia, nel 2000, diviene il primo uomo con due aziende quotate in borsa: Apple e Pixar.

Nel 1995 esce Toy Story il primo film interamente sviluppato con computer grafica. Con solo questo film creato da Pixar e distribuito da Disney gli incassi solo neglio USA ammontano a 192 milioni di dollari mentre il suo successore, Toy Story 3 diverrà il film di animazione con il maggiore incasso nella storia dell’animazione: 109 millioni di dollari nei soli primi 3 giorni.

Nel 2006 Steve Jobs, dopo averla resa indipendente dalla Lucas Film, vende Pixar a Disney entrando nel suo consiglio di amministrazione e divenendone il maggior azionista.

7. Un nuovo modo di vivere la Musica: iTunes e iPod

Nel 2000 Apple partendo da un software pre-esistente per la gestione della musica, decide di sviluppare iTunes, ovvero un moderno software che raccolga una libreria musicale e che permetta anche l’ascolto di radio via internet (applicazione implementata successivamente). Essendo un software gratuito ne inizia ben presto l’utilizzo e la diffusione tra il pubblico. Questo offre a Apple il potere di concludere contratti con case discografiche per permettere la diffusione della loro musica attraverso iTunes con un costo, per gli utenti, decisamente inferiore confronto ad un supporto più classico. Così facendo Apple impone sul mercato un nuovo modo di vivere la musica: chiunque possedesse un prodotto Apple (e non solo) aveva la possibilità di portarsi appresso un mondo di musica e trasmissioni radio, di video visualizzabili con Quicktime, tutto tascabile, in un piccolo aggeggio.

Per questo scopo nel 2001 viene immesso nel mercato il primo modello di iPod, un nuovo modo per ascoltare la musica in altadefinizione. Il primo modello ha dimensioni simili ad un iPhone ed è di colore bianco. Ha già in dotazione i comandi touch circolari con cui si può scorrere velocemente con il pollice la libreria musicale. Il primo modello può contenere già 5GB di musica ed è sincronizzabile solo da computer Macintosh. Poi negli anni, aumentano i modelli, si aggiungono i colori, si riducono le dimensioni e si incrementa la capacità di contenere musica. Non solo, nel 2004 Steve Jobs presenta anche iPod photo con schermo a colori in grado di memorizzare e riprodurre foto e musica.
Seguono le serie di iPod mini ultrasottili, capienti e veloci e iPod nani ancora più piccoli.

Con iPod è anche possibile scaricare musica collegandosi al negozio digitale di iTunes e riprodurla nei formati MP3, WAV, AAC, AIFF, Apple Lossless e Audiolibri.
iPod viene anche dotato di auricolari ad alta precisione e i modelli più costosi offrono la possibilità di ben isolarsi dai rumori esterni.

In pochi anni questo accessorio è diventato leader di mercato: nel 2004 Apple annuncia la vendita di 10 milioni di iPod che nel 2008 diventano 160 milioni. Questo fino al 2014 anno in cui, a seguito cambiamenti del mercato, il ritorno del vinile e un abbassamento dei costi dei vari supporti musicali anche grazie alla vendita tramite siti come Ebay e Amazon, si chiude l’Era dell’Ipod ormai privo di aggiornamenti. Apple decide di fermarne le vendite.

8. Un nuovo modo di vivere i Media: iPad

Il 27 Gennaio 2010 Apple Inc. presenta la sua nuova creazione: iPad.

iPad è un dispositivo portatile, a schermo con retroilluminazione al Led piatto, con interfaccia grafica simile ai computer Mac, batteria ricaricabile e varie versioni offrono la connessione ad internet Wi-Fi piuttosto che con scheda telefonica. Come per tutti gli apparecchi Apple, iPad si può sincronizzare con iTunes, possiede una telecamera che può fare foto, una vasta scelta di App con varie applicazioni e la possibilità di sincronizzare indirizzi di posta, contenuti, contatti già presenti negli altri prodotti Apple che abbiamo acquistato.

E’ fondamentale ricordare anche questo aspetto importante: tutti i prodotti con la Mela sono comunicanti tra loro e condividono le informazioni che noi abbiamo inserito all’interno di uno di essi. Inoltre con vari sistemi come iCloud, è possibile immagazzinare a pagamento grandi volumi di dati che restano sempre a nostra disposizione.
Ipad non solo diventa un piccolo computer portatile, piatto e veloce ma anche offre la possibilità di gestire la musica con iTunes e offre un nuovo modo di vivere i MassMedia: attraverso applicazioni è, infatti, possibile leggere quotidiani e libri scaricandoli dal web. Grazie a questa funzionalità, molte aziende di MassMedia, note riviste, quotidiani internazionali, aziende di pubblicazione ed editoriali hanno dovuto mettersi al passo con i tempi e prevedere una forma di comunicazione e di stampa digitale anziché cartacea.

Anche iPad può contare diverse generazioni di modelli sempre più veloci ed innovativi e, grazie ad iPad Mini, anche più economici.

Come vendere all’estero e nel mondo intero? Solo nel 2017 mentre Samsung vendeva 24.9 milioni di tablet, Apple quasi raddoppiava le vendite a 43.8 milioni di iPad.

9. Un nuovo modo di vivere le telecomunicazioni:
iPhone e Siri

Il primo modello di iPhone viene lanciato nel mercato nel 2007. Inizialmente viene dotato di tecnologia GSM Edge quad-band che, negli anni successivi viene sostituita da UMTS, HSDPA e 4G LTE.La sua peculiarità era lo schermo multi-touch con tastiera virtuale, al contrario di molti competitor tra cui, l’allora temuto, Blackberry.

Inoltre ci si poteva connettere con Wi-Fi, avere un servizio email e MMS, internet con Safari, fotocamera digitale e un numero sprositato di applicazioni da poter scaricare da Applestore inclusi giochi, musica, informazione e molto altro.

Ovviamente tutto sincronizzabile con iTunes. Anche iPhone, che con la versione 6 e 6S diviene lo smartphone più venduto al mondo con 100 milioni di unità, rientra nella categoria di piccoli computer portatili attraverso il quale ci è possibile accedere ad un mondo di funzioni ed informazioni. iPhone prima di Whatssapp godeva di iMessage che permetteva di inviare SMS via internet a tutti gli utenti di casa Apple. Anche con iPhone è possible scaricare musica, leggere libri e riviste, accedere a diverse caselle di posta elettronica, internet, mappe insomma…è davvero possibile avere il mondo in tasca! Pensiamo poi ad uno degli ultimi prodotti di casa Apple, ovvero l’Applewatch che permette di avere il mondo al polso.

Con il modello 4S di iPhone, Apple integra un Siri, l’assistente digitale con cui l’utente può interagire vocalmente, impartire ordini vocali come effettuare una ricerca nel web, impostare un indirizzo sulle mappe, scrivere un sms o email, chiamare un contatto e con i modelli successivi, da iPhone 6 in poi, può anche riportare dati aggiornati sull’andamento delle borse e interagire con social media come Twitter e Facebook.
In questi ultimi anni alcune case automobilistiche hanno deciso di integrare Siri nel sistema di comando vocale degli autoveicoli. Per inserirsi anche in questo aspetto della vita quotidiana, Apple, aveva già predisposto con la versione 7 di iOS il software Carplay per interagire con i display delle auto.

Fai qualcosa per il successo della tua azienda. Fallo ora! Contattaci.

Compila il form qui sotto

Vuoi chiederci o approfondire qualche argomento?

Vogliamo sapere cosa ne pensi.

Jungle Art OG
Langgasse 25, 6065 Thaur
+43 676 773 8898
P. IVA: ATU73159627

Il sistema più efficace per sviluppare il tuo mercato in Austria e Germania.

Scopri ora

Jungle Art è un’agenzia di Marketing e Comunicazione fuori dal comune. Scopri perchè!

 

werbeagentur tirol hall thaur - umweltfreundliche Website - Webdesign sostenibile - icon 4

L’Agenzia di Traduzioni classica appartiene al passato. La “Localizzazione” è il futuro!

uebersetzungsbuerotirol oesterreich